GDPR: dal 25 maggio nuove regole per la protezione dei dati personali

Categories Gestionale

Entro questa data tutte le aziende ed i professionisti  si dovranno adeguare per non incorrere in pesanti sanzioni.

Sta arrivando il 25 maggio, data in cui avrà piena applicazione il GDPR (General Data Protection Regulation), il nuovo regolamento europeo sul trattamento dei dati personali. Questa nuova misura andrà a sostituire l’attuale disciplina vigente in tema di tutela della privacy e protezione dei dati, innalzando il livello di sicurezza e riservatezza. Il sistema finora in vigore, infatti, non era più sufficiente per rispondere alle sempre più importanti e complesse minacce informatiche che si sono create con l’evoluzione del mondo online di questi ultimi anni.

Ti invitiamo a partecipare al Privacy Tour di TeamSystem, il seminario per aziende e professionisti che aiuterà a comprendere le azioni ed i passi necessari per adeguarsi alle nuove disposizioni.
Scopri le date del tour ed iscriviti subito: essere “in regola” con i parametri dettati dal GDPR può rappresentare un valore aggiunto e diventare un’importante chiave per il successo.

Il GDPR introduce importanti novità in tema di privacy e definisce uno standard globale per la conformità, la sicurezza e i diritti, rafforzando gli aspetti organizzativi e procedurali relativi alla protezione dei dati. Lo scopo è quello di ridurre il rischio di furto o dispersione, dando ai cittadini un pieno controllo sulla tutela dei dati personali e sulla cyber security.

Una vera e propria rivoluzione della privacy, un pacchetto di nuove regole volte a garantire maggiori diritti digitali e che sono destinate a cambiare la gestione e la protezione dei dati.
Tra le novità fondamentali, questo nuovo regolamento introduce un aspetto molto importante a livello concettuale: la normativa infatti non fa un elenco di accorgimenti tecnici da migliorare, ma impegna le imprese a operare con attenzione alla tutela delle informazioni in ogni ambito dei processi lavorativi. Ai titolari viene affidato il compito di predisporre le modalità più idonee affinché venga rispettata la normativa, con un’attenta analisi di tutti i trattamenti dei dati effettuati. Viene così rinviato ad una fase eventuale e successiva il controllo dell’Autorità Garante.

In generale le aziende dovranno adottare un’adeguata politica di data protection e dotarsi di tutti gli strumenti tecnologici necessari a prevenire gli attacchi informatici, in modo da proteggere i dati dei clienti da accessi non autorizzati. Sono tenute inoltre ad istruire il proprio personale sulla normativa ed introdurre la figura del DPO (Data Protection Officer).

Il GDPR dispone inoltre che i clienti/utenti devono sapere come vengono utilizzate e protette le loro informazioni, e devono poter accedere in qualsiasi momento ai loro dati personali e richiederne la portabilità o la cancellazione. Devono poi avere garanzie sull’applicazione della normativa ed essere informati tempestivamente in caso di furto, pena una sanzione del 4% del fatturato all’azienda inadempiente.
Un’altra importante caratteristica di questo nuovo regolamento è la sua applicabilità diretta in tutti gli Stati membri dell’Unione Europea. Si avrà così un’unica legislazione: un unico regime di protezione dei dati che interesserà anche tutti quei soggetti che hanno sede al di fuori dell’Unione ma che svolgono affari sul territorio europeo.

C’è rimasto poco tempo quindi. Entro il 25 maggio tutte le realtà professionali si dovranno adeguare, rafforzando le modalità di trattamento dei dati personali secondo gli obblighi previsti dal GDPR.
Spesso, di fronte ad importanti cambiamenti e stravolgimenti, si può incappare in dubbi e difficoltà. Per questo è importante poter contare su dei partner affidabili, pronti a dare supporto e a mettere in campo le proprie competenze al servizio delle aziende.
Readytec è disposizione dei propri clienti per rendere semplice ed immediato il passaggio ai nuovi obblighi normativi, riducendo così il rischio di andare incontro a sanzioni.